Chi eravamo

Maria Cristina Bridi (Vigolo Vattaro – Trento, 1953), ha lungamente operato nel sistema provinciale di istruzione e formazione professionale assumendo ruoli di formatore, progettista, valutatore e di direzione di diverse realtà formative. Già direttore del Centro di Formazione Professionale Enaip di Villazzano (1996-2009), dal 2008 al 2018 è Direttore dell’Istituto paritario di IeFP ENAIP Trentino per il quale – oltre agli aspetti tipicamente aziendali – cura le relazioni con la Provincia Autonoma di Trento e con i molteplici attori del territorio. Dedica particolare attenzione al coordinamento dei nove Centri di Formazione Professionale Enaip distribuiti sul territorio provinciale avendo cura di garantire il continuo monitoraggio e miglioramento della erogazione del servizio formativo. In questo contesto collabora con la Provincia Autonoma di Trento all’innovazione e sviluppo del sistema pubblico di Istruzione e Formazione, alla progettazione ed implementazione di metodologie e stili didattici innovativi legati all’accoglienza, all’inclusione, all’integrazione. Di ciò rimane traccia in molti interventi  realizzati in ambito di formazione degli insegnanti ed in convegni promossi dalla stessa Amministrazione, analogamente collabora alla elaborazione progettazione ed implementazione di molteplici forme di alternanza formativa tra scuola e lavoro, ambito che la porta ed essere per diversi anni componente del Comitato Tecnico Provinciale per l’Alta Formazione Professionale (ITS). È componente del Comitato di Indirizzo di Fondazione Caritro (2015-2020).

Componente del Consiglio Direttivo dal 2018 al 2020.

Paolo Cavagnoli (Bolzano, 1937). Diploma di assistente sociale anni accademici 1957-59 presso la Scuola Superiore Regionale di Servizio Sociale E.N.S.I.S.S. di Trento. Laurea in Pedagogia indirizzo psico-pedagogico presso l’Università di Padova, anno accademico 1970. Diploma Europeo Post graduate en Travail Social Communautaire rilasciato dall’Institut Interuniversitaire dell’Action Sociale di Marcinello (Belgio) anno 1982. Specializzato in adozioni con biennio formativo a Milano con il prof. Michel Soulè di Parigi 1969. Assunto in Provincia come primo assistente sociale nel 1959. Direttore del Servizio Sociale della Provincia Autonoma di Trento fino al 1980. Responsabile operativo dell’I.P.A.I. (Istituto Provinciale Assistenza Infanzia) dal 1975 al 1985. Coordinatore socio-pedagogico della Colonia Provinciale di Miralago a Riva del Garda negli anni 1970-1989. Capo servizio Organizzazione della Pat e poi dirigente del servizio edilizia abitativa (1980-1990). Volontariato: nel 1974  socio co-fondatore della A.I.S.M (Associazione Italiana sclerosi multipla) sezione trentina; nel 1977 Socio co-fondatore del Centro di Consulenza pedagogica per bambini sordo-ciechi, attualmente vice presidente. Nel 1976 ideatore e fondatore dell’A.P.P.M. (Associazione Provinciale Per i Minori) ed attuale presidente. Per due mandati membro del Consiglio di amministrazione della Trentini nel mondo delegato ai problemi dei figli degli emigranti (1975-1985). Attività scientifica e didattica: docente di Scienze dell’Amministrazione dei servizi sociali presso la Scuola di servizio sociale di Brescia nell’Anno accademico 1981-82; docente negli anni accademici 1977-80 di Amministrazione dei servizi sociali presso la Scuola Superiore di servizio sociale di Trento. Collaboratore esterno dell’Università di Trento, facoltà di sociologia d.u. assistente sociale,  per il corso di storia del servizio sociale nell’Anno accademico 1998-99. Professore esperto della materia in servizio sociale, chiamato dal Senato Accademico, presso la Facoltà di scienze della formazione, laurea in servizio sociale, dell’Università di Trieste dal 2000 a oggi. Attività politico-amministrativa: nel 1964 eletto segretario provinciale organizzativo della Democrazia Cristiana; nel 1968 Dirigente Spes (servizio propaganda e stampa; nel 1967 Fonda il giornale di Partito Libertas; eletto membro del Comitato Regionale della D.C. Iscritto all’Ordine Regionale degli assistenti sociali di Trento e già membro del Consiglio nazionale e responsabile del Bollettino Regionale degli assistenti sociali. Iscritto all’Ordine degli psicologi di Trento. Dal 1966 iscritto all’Ordine dei giornalisti. Responsabile per varie testate televisive di rubriche su problematiche sociali. Penna d’oro del giornalismo trentino per i quarant’anni di iscrizione all’Ordine professionale. Collaboratore di varie testate e riviste scientifiche e relatore in molteplici convegni e meeting sulle problematiche dei minori e relativi interventi.

Componente del Collegio dei probiviri dal 2018 al 2020.

Flavio Dalla Torre (Mezzana, Trento  1939) si è diplomato Ragioniere a Perugia  presso l’Istituto Tecnico Commerciale Vittorio Emanuele II° nel 1958. Dal 1959  frequenza triennale alla Facoltà  di  Economia e Commercio presso  l’Università L. Bocconi  di  Milano poi interrotta per motivi familiari. Dal  1962  dipendente Banca Nazionale del Lavoro per un decennio nelle sedi di Trento, Vicenza, Bergamo, Pavia  e Padova con  inquadramento prima impiegatizio e poi funzionariale (dal  1971 nella sede di Vicenza) con  incarico, a latere,  di cura e seguito del contenzioso aziendale. Dal  marzo 1973  Vicedirettore Generale di Cassa Centrale delle Casse Rurali Trentine con sede in Trento con sovrintendenza all’Area Crediti e Organizzazione nonché con incarico di rivisitazione funzionale statutaria. Dal  novembre 1990 Condirettore e successivamente Direttore della Cassa Rurale di Mezzolombardo (TN) fino al pensionamento nel gennaio 2002.

Componente Revisore dei conti dal 2018 al 2019.

Annamaria Moresco, nata a Merano il 05.01.1930. Laureata in matematica e fisica presso l’università degli studi di Padova. Insegnante alle ITI di Trento ed al liceo classico G. Prati fino al pensionamento.

Componente Revisore dei conti dal 2003 al 2017.
Componente del Collegio dei probiviri dal 2018 al giugno 2020.